TSCV: Le origini

Tanta mano d’opera, qualche euro raccimolato in fretta e furia, e una squadra di coraggiosi. Tu sì Che Vali nasce così: in un torrido Agosto del 2015. Tanti dubbi, 4 iscritti fino a 10 giorni prima dell’evento. Niente, è meglio rimandare tutto, dicono gli organizzatori. Non sapevano ancora che al foto finish gli iscritti avrebbero superato la quota 30. La sfida tra i talentuosi concorrenti quindi comincia il 28 Agosto. Non poteva che cominciare con dei problemi all’impianto di amplificazione. Il pubblico è stizzito e c’è tensione in Piazza Garibaldi a Cupello (Ch), tanto che il progetto di questi giovani ragazzi di Azione Cattolica, rischia di fallire. I giurati sono troppo pochi, i partecipanti si lamentano dei criteri di votazione. La notte che porta alla finale dunque è fatta di riflessione: c’è qualcosa che non va.
Ma la notte d’altronde porta consiglio, perché la serata finale è un successo. Questi giovani aitanti ragazzi ricevono complimenti a destra e manca. L’evento infatti ha messo in mostra talenti provenienti da tutta la provincia di Chieti.

Si riparte da qui per ritrovarsi ad Agosto 2016.
Il gruppo affiatato si ripete, migliorando da subito gli inconvenienti della prima edizione: c’è chi la chiama esperienza, chi ambizione.
L’ambizione di voler crescere e migliorarsi sempre. In tutti i dettagli. Oltre al premio finale in denaro vengono assegnate delle borse di studio per l’Italia e per l’estero. Si arriva alla terza edizione. Quella che verrà. La prima organizzata dalla neonata Associazione 3punto1. Ospiti internazionali in giuria, criterio di votazione perfezionato per dare maggior peso alla votazione dei giurati. Il resto è da scrivere. Il meglio, come dice qualcuno, deve ancora venire.

Precedente Sostieni il nostro Progetto! Un piccolo contributo per realizzare grandi cose! Successivo I primi segnali...